eTwinning

eTwinning, la community delle scuole in Europa. eTwinning offre una piattaforma per lo staff delle scuole (insegnanti, dirigenti scolastici, bibliotecari, ecc...) dei paesi partecipanti per comunicare, collaborare, sviluppare progetti e condividere idee; in breve, partecipare alla più entusiasmante community europea di insegnanti. eTwinning è co-finanziato da Erasmus+, il Programma europeo per l’Istruzione, la Formazione, la Gioventù e lo Sport.

Ecco l'elenco dei progetti svolti dai nostri ragazzi:

AROUND THE WORLD IN 80 DAYS: AS 2020/21 proposto dalle classi 1DIT

CONNECTING SCHOOLS, CONNECTING LIFES (CSCL): AS 2020/21 proposto dalle classi 1AIT-1ASA

Ecco il parere di alcuni studenti:

Il progetto Etwinning, ovvero un progetto di scambio culturale tra studenti pressoché della stessa età, svoltosi durante quest’anno scolastico 2020/21 è stata un’esperienza che non avevo mai provato prima. Le prime lezioni le abbiamo passate a conoscerci e a instaurare una sorta di rapporto di amicizia virtuale, successivamente invece abbiamo iniziato a lavorare su alcuni argomenti scelti dai professori dei quali potevamo scegliere quale trattare noi. Io e il mio gruppo (composto da 3 italiani, 2 svedesi e 1 spagnolo) abbiamo deciso di scegliere l’argomento sull’obesità. Per comporlo ci siamo dati appuntamento ogni mercoledì alle 15:00 su meet e ognuno scriveva una piccola parte del testo raccontando in inglese i dati riguardanti l’argomento specifici alla propria nazione. Il progetto è stato molto particolare e interessante e avendone l’opportunità lo rifarei.

All’ inizio ero scettico su questo progetto siccome non avevo mai partecipato a qualcosa del genere ma dopo qualche incontro e iniziando a scrivere mi è parso coinvolgente e costruttivo poter imparare e scoprire le idee e le abitudini di altre persone da tutta europa a volte anche discordanti da ciò che mi sarei immaginato. Tutto sommato è stata un'esperienza interessante e spero mi rimarrà.

Etwinning per me è stata un’attività molto interessante perché abbiamo potuto confrontarci con degli studenti stranieri. Il mio gruppo ha scelto di parlare della situazione del Coronavirus nei vari paesi e ho capito come i diversi Stati hanno affrontato queste emergenze.Questa esperienza sarebbe piacevole continuarla anche nei prossimi anni, per dar modo a noi studenti di approfondire la lingua inglese.

Questo progetto mi è piaciuto molto, penso che sia un’idea azzeccatissima, credo che incontrare persone di altri paesi che non conosciamo ci abbia permessi do conoscere nuove cose, la loro cultura, come parlano e molti altri aspetti, si all’inizio casi nessuno parlava forse per timidezza ma dopo un po' qualcuno ha iniziato a parlare di sé e del suo paese rompendo così il ghiaccio facendo parlare altre persone, in questo progetto ci incontravamo per lavorare appunto all’argomento che abbiamo scelto ma a avvolte, aďesempio quando aspettavamo le persone che dovevano entrare in quei minuti ci si riusciva a conoscere meglio. Mi è piaciuto appunto per questo perché questo progetto ci ha permesso di conoscere nuove persone di altri paesi e di conoscere i vari aspetti del loro paese.

Il progetto etwinning è stato molto bello soprattutto per le riunioni settimanali che facevamo via meet perché c’è un contatto diretto con ragazzi di altre nazioni che possono avere diverse idee e stili di vita. Dal foglio word che abbiamo compilato è stato bello scambiarsi idee a vicenda e nel nostro caso scambiarsi informazioni su come il paese sta gestendo questa situazione di pandemia. Devo dire che mi ha colpito molto come gli altri ragazzi di altri paesi sanno parlare l’inglese molto bene e in modo diverso da noi, poi è stato divertente scambiarci informazioni su delle parole in altre lingue e una cosa molto utile è stato sentire cosa pensano le persone di diverse nazioni sul nostro paese e penso che questa cosa ci può dare una grossa mano per migliorare dato che ci fa notare come stanno le cose su un piano più oggettivo. Mi è piaciuto molto partecipare a questo progetto che inizialmente non mi entusiasmava molto ma andando avanti conoscendo studenti di nazionalità diversa e lavorando tutti insieme con un obbiettivo comune mi ha incoraggiato e mi ha aiutato a trovare molto interessante questo progetto che ritengo utile perché questo non ti fa conoscere solo nuove persone ma ti aiuta anche nell’iniziare a padroneggiare una lingua diversa da quella di tutti i giorni. Lo consiglio anche hai prossimi suoi studenti sperando possa piacere a loro quanto è piaciuto a me.

Partecipare a questo progetto per me è stato molto interessante, dato che ho potuto avere contatti con persone al di fuori dell’Italia. Mi è piaciuto perché ho conosciuto tradizioni di altri paesi e ho appreso ancora meglio come approcciarmi con le persone che non parlano Italiano.